Come trovare e scegliere i libri giusti da leggere da soli

Con la moltitudine di libri che appaiono ogni giorno, è facile perdersi in così tante scelte e perdersi in cattive letture.

vaso, tazza, castone e libro

Abbiamo esigenze diverse e nessuno può determinare con precisione IL libro che ognuno deve assolutamente leggere. Il problema è che è difficile trovare buoni libri e scegliere cosa leggere.

Inoltre, accumulare troppe letture errate può avere l’effetto opposto: fa perdere tempo.

Tuttavia, lo sforzo per trovare un buon libro ne vale la pena, perché scoprire una buona idea può valere migliaia di euro. Ogni libro scelto può avere un vantaggio decisivo nello sviluppo di una carriera, nella risoluzione di un problema personale o nell’acquisizione di un’abilità che cambierà la tua vita.

Dopo aver letto più di cento bestseller, posso assicurarvi due cose: (1) È essenziale leggere il maggior numero possibile di libri rilevanti ed evitare quelli negativi per voi e (2) più si legge, più si vuole leggere.

È nella seconda lettera inviata a Lucillius che Seneca cita l’importanza di fissarsi nelle sue letture per trarne beneficio.

La prima caratteristica di un’anima ben regolata sarebbe quella di sapersi sistemare e stare con se stessi. L’agitazione costante è di compromettere la sua serenità e far ammalare la sua mente con tanta instabilità.

Leggere troppi autori e libri di ogni genere potrebbe essere capriccioso e incoerente. Per questo è necessario sapere come fermarsi a chi scrive per nutrirsi del proprio genio per trarne un ricordo fedele.

Essere ovunque è non essere da nessuna parte

Quando ero studente, ogni volta che andavo ad una Fnac, non potevo fare a meno di comprare almeno un libro. Entrando in questo tempio della conoscenza, ho pensato che fosse necessario lasciarlo con una risposta fisica a qualsiasi ondata di curiosità.

La biblioteca si arricchì rapidamente. Ogni libro posto era un mattone in più che ha costruito la misura della mia curiosità. Ma queste aggiunte frequenti alimentate da questi acquisti compulsivi mi hanno rinchiuso in uno strano paradosso: da dove comincerò?

La scelta troppo ampia mi ha subito scoraggiato dopo una lettura approfondita. Non ho avuto il tempo di accogliere il pensiero di un autore, troppo impegnato a correre dopo l’ultimo desiderio, salutando il nuovo ospite.

La moltitudine di libri dissipa la mente. Non cedere alla tentazione di leggere tutto quello che si poteva leggere quando basta avere quelli che si possono leggere. Concentrarsi sull’essenziale: stimati autori i cui pensieri e meditazioni hanno superato la prova del tempo.

Trovare buoni libri da leggere

Dopo aver letto di La magia dello stoccaggio di Marie Kondo, mi sono liberato di alcuni libri. Mi ero ripromesso che non sarei mai più caduto nelle insidie del consumo impulsivo e che mi sarei dato il tempo di scambiare intimamente con il genio di un autore, per essere suo amico.

Nel corso del tempo, ho sviluppato euristica (scorciatoie mentali) per trovare buoni libri da leggere.

  • L’autore è credibile? Non do credito agli autori che non sperimentano ciò che dicono o che non hanno prove dei loro risultati. Ti fideresti di un insegnante di sport grassi?
  • Valuta la tua reputazione. Il libro è ben valutato su Amazon o Goodreads? Di solito leggo i commenti a 3 stelle perché mi sembrano essere i più accurati nella recensione. Né duro, né duro, né in enfasi.
  • E’ raccomandato? E’ spesso menzionato da esperti o da comunità di nicchia?
  • Accessibilità delle risorse e delle idee. Sono disponibili riassunti per dimostrare la qualità del libro e la sua rilevanza per i lettori? Se c’è una pagina di Wikipedia, è un buon segno.
  • Leggere il retro copertina. Questa è la pagina delle vendite del libro. Se questo ha suscitato il tuo interesse, fai qualche ricerca aggiuntiva per trovare gli interventi dell’autore (video, interviste, articoli).

Scegliere il libro giusto da leggere

Nel fileLettura senza sforzo Vu Tran si propone di avere un’attenzione selettiva che consiste nel conoscere i suoi punti di forza, le sue debolezze e la situazione attuale per poter concentrare tutte le sue energie sul suo problema prioritario.

Sapere a che punto siete

Qual è lo stato attuale delle vostre finanze? A che punto sei con la tua vita professionale? Siate consapevoli di questo contesto e filtrate immediatamente i libri che non vi sono utili.

Se vi trovate in una situazione finanziaria precaria, preferite leggere un libro su come ottenere buoni risultati, motivarvi a lavorare sodo e stabilizzare le vostre finanze….. E comprare i libri selezionati di seconda mano, per ridurre le spese.

Conosci il tuo problema

Ogni giorno, dobbiamo gestire diversi aspetti della nostra vita, tra cui la salute, la ricchezza, le relazioni o la felicità.

Se si presta attenzione ai propri pensieri, ci si rende conto che spesso si pensa ad un solo problema: il più impattante e anche il più confuso.

E’ quello su cui procrastinate e che vi spaventa di più. Puoi identificarlo e sapere come si è formato?

Qual è l’obiettivo finale?

Hai sempre un obiettivo finale con un libro: imparare un’abilità o essere più efficace.

Il vostro obiettivo dovrebbe essere l’autista della vostra lettura. Dovrebbe guidarvi nel decidere quali capitoli leggerete, non impegnarvi a leggere un intero libro che vi farà perdere molto tempo.

In questo modo si evita una lettura predefinita, alimentata dalla costante ricerca di novità che non porta da nessuna parte.

Idee attuabili

Si tratta di misurare la rilevanza del libro, di sapere se la sua lettura migliorerà la vostra vita nei prossimi giorni.

Per un lettore medio, leggere un libro come The Magic of Tidying Up di Marie Kondo gli gioverà di più ogni giorno che leggere i risultati sportivi di una squadra di calcio che non cambierà mai la sua vita.

Test ed errore

Un libro è noioso perché è (1) irrilevante, (2) troppo facile o (3) troppo duro. Se questo è il caso, significa che non si dovrebbe leggerlo. Gettala e vai avanti. Puoi sempre tornarci dopo.